Pane alveolato a lunga lievitazione cotto nel forno

Pinterest LinkedIn Tumblr +

Con questa ricetta, vi spieghiamo passo passo come fare una pagnotta alveolata, con bolle grosse dentro! Il risultato finale è uno spettacolo, un pane croccante fuori e morbido dentro e con un ottimo sapore! Useremo la macchina del pane per preparare l’impasto ma cuoceremo il pane nel forno.

Pane alveolato con cottura nel forno

Pane alveolato con bolle grosse nella mollica e una crosta croccante, impastato nella macchina del pane e cotto nel forno
Preparazione 25 min
Cottura 50 min
Lievitazione (totale) 18 h
Tempo totale 19 h 15 min
Difficoltà Facile
Portate 1 pagnotta

Occorrente

  • Macchina del pane
  • Forno
  • Pentola in ghisa o acciaio

Ingredienti
  

  • 200 g farina 00
  • 200 g farina Manitoba
  • 240 ml acqua preferibilmente a circa 35°C
  • 3 g lievito fresco
  • 1 cucchiaino sale

Istruzioni

  • Sciogliete Il lievito nell'acqua (che sarà preferibilmente a circa 35°C)
  • Inserite nel cestello l'acqua, la farina Manitoba e metà della farina 00
  • Avviatela macchina nella modalità "Solo impasto" e fate impastare per 3 minuti. Se non avete questa modalità nella vostra macchina del pane, avviatela nella modalità "Pane bianco" e fate impastare per 2 minuti
  • Noterete che l'impasto risulterà un po' liquido, ma non preoccupatevi, è normale
  • Dopo tre minuti, aggiungete prima il sale e poi la farina rimanente. Se la macchina non riesce a impastare tutta la farina e qualcosa rimane sul fondo o sui bordi, usate una spatola per far sì che tutto risulti ben amalgamato
  • Alla fine del programma, dopo circa 15 minuti di impasto, si sarà formata una"palla" di impasto
  • Estraete il cestello dalla macchina e rovesciatelo su un contenitore piuttosto capiente. Copritelo col coperchio e lasciatelo lievitare per 16 ore
  • Trascorso questo periodo di tempo, togliete il coperchio. Guardate com'è lievitato bene l'impasto!
  • Rovesciate l'impasto su un piano di lavoro infarinato
  • Senza impastare con le mani, limitatevi a ripiegare l'impasto su sé stesso per tre volte. Per fare questo, date una forma rettangolare all'impasto e "richiudetelo" su sé stesso
  • Una volta finito questo procedimento, date una forma circolare all'impasto.
  • Coprite l'impasto con un canovaccio e lasciatelo lievitare per 2 ore
  • Quando mancano 45 minuti alla fine della lievitazione, cioè dopo un'ora e un quarto dall'inizio del passo precedente, accendete il forno a 220°C e inseritevi dentro una pentola adatta per la cottura in forno. L'ideale è una pentola in ghisa, ma se come noi non ce l'avete, potete usarne una in acciaio. L'importante però è che non abbia parte in legno,plastica o altri materiali che rischino di bruciare o fondersi nel forno
  • Tirate fuori la pentola dal forno facendo attenzione anon scottarvi. Inseritevi dentro l'impasto e, se volete, effettuate un taglio sulla superficie, in modo che il pane si apra durante la cottura
  • Mettete la pentola dentro il forno con un coperchio. Se non ne avete uno senza parti che rischino di rovinarsi nel forno, potete usare una leccarda come coperchio,posizionata sopra la pentola
  • Cuocete il pane a 220°C per 30 minuti. Guardate come si presenta la pagnotta dopo 30 minuti di cottura!
  • Trascorso questo tempo, togliete il coperchio e lasciate cuocere per altri 15 minuti
  • Estraete la pentola dal forno facendo attenzione a non scottarvi, poi togliete la pagnotta dalla pentola e adagiatela su una griglia, in modo che si raffreddi
  • Il vostro pane alveolato è pronto da gustare! Guardate che belle bolle si sono formate nella mollica!
Condividi.

Lascia un commento