Gnocchi di pane raffermo con la macchina del pane

Con questo articolo vi presentiamo una ricetta che vi piacerà particolarmente se, come noi, odiate lo spreco alimentare e non vi piace buttare via niente. Vi spiegheremo infatti come fare degli gnocchi di pane raffermo!

gnocchi pronti nel piatto!

Se siete bravi a fare il pane e vi esce particolarmente buono, oppure se lo dividete in tranci e lo surgelate, è strano ritrovarsi in casa degli avanzi di pane, ma qualche volta vi può comunque capitare di avere del pane raffermo che vi dispiace buttare. Ma non importa se questo pane che vi ritrovate ha solo un paio di giorni o è già “duro come la roccia”: con questa ricetta per fare i gnocchi di pane raffermo con la macchina del pane troverete un’ottima soluzione al problema!

Vediamo dunque quali sono gli ingredienti necessari per prepararla:

  • pane raffermo, 200 gr
  • farina, 50 gr
  • latte, 150 ml
  • 1 uovo
  • formaggio grattugiato, 50 gr
  • sale, q.b.
  • pepe, q.b.

Per prima cosa, tagliate il pane a cubetti di circa 1 cm di lato, ma senza essere troppo precisi; è consigliato un coltello affilato e senza denti (in particolar modo se il pane è tanto duro!), in modo da tagliarlo in modo preciso senza creare troppe briciole.

Inserite il latte in una ciotola e aggiungetevi il pane raffermo tagliato, lasciandolo assorbire il liquido, in modo che diventi molliccio, per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo, inserite nel cestello della macchina del pane gli ingredienti (l’ordine non ha importanza per questa ricetta):

ingredienti in macchina

Avviate la macchina nella modalità “Pane bianco”, perché utilizzerete soltanto i primi 10 minuti di impasto e il resto del programma non sarà necessario. Trascorso questo lasso di tempo, l’impasto dovrebbe essere abbastanza omogeneo; spegnete la macchina e depositate l’impasto all’interno di una ciotola, copritela con della pellicola, poi mettete il tutto nel frigo a riposo per un’ora.

Tirate fuori l’impasto e cominciate a preparare gli gnocchi! Potete usare un tavolo o, se non vi piace sporcarlo, una grossa teglia come abbiamo fatto noi. Adagiatevi della farina, poi staccate un pezzo dell’impasto con le mani e cercate di dargli una forma lunga e sottile, come una specie di salsiccia, e adagiatelo sul piano di lavoro. Con un coltello tagliate l’impasto in piccoli pezzi uguali e poi date la forma caratteristica a questi pezzi per farli diventare dei veri gnocchi! Potete usare il rigagnocchi o, se non ne avete uno, una forchetta.

rigagnocchi e gnocchi

Gnocchi rigati!

Gnocchi rigati!

Prendete il piccolo pezzo di impasto con le mani e col pollice fatelo scivolare sul rigagnocchi (o sulla forchetta), in modo da fargli assumere la forma caratteristica. Ripetete il processo fino ad aver esaurito tutto l’impasto, assicurandovi che sul piano di lavoro sia sempre presente un po’ di farina, per non far attaccare gli gnocchi.

Una volta pronti, potete gustarli come piu’ vi piace! Fateli bollire in una pentola in abbondante acqua salata e tirateli fuori quando saranno venuti a galla, aiutandovi con una schiumarola.

Noi abbiamo deciso di gustarli con del sugo di pomodoro, ma un’alternativa valida sarebbe stata con burro e salvia. Voi come li avete mangiati? ;)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>