Confettura alle pesche

Vediamo con questo articolo come utilizzare al meglio il programma “Marmellate” (o “Jam”) della macchina del pane per fare delle deliziose confetture!

confettura alle pesche pronta

Le macchine del pane, anche nei modelli base, di solito hanno una modalità chiamata “Marmellate” (o “Jam”) che sono molto utili. Intanto, oltre alle confetture (a norma di legge, “marmellata” è solo quella d’arance) si possono fare tante altre ricette, come per esempio la polenta. Ma vediamo come fare una deliziosa confettura alle pesche con la macchina del pane. Ecco gli ingredienti:

  • Pesche mature sbucciate e denocciolate, 1kg
  • succo di 1 limone
  • zucchero, 300g
  • 1 bustina di pectina “Fruttapec” 3:1

Fare la marmellata con la macchina del pane è più complicato rispetto a fare delle torte o pagnotte, tuttavia, seguendo la nostra ricetta, sarà comunque relativamente facile. Per prima cosa, pulite, sbucciate e denocciolate le pesche.

pesche nella ciotola

Se preferite, potete lasciare la buccia, ma in tal caso è consigliabile utilizzare solo delle pesche da agricoltura biologica. Procedete quindi a tagliarle in pezzettini piccoli:

pesche tagliate

Inseriteli ora nel cestello della macchina del pane, insieme al succo di limone, lo zucchero, e la bustina di pectina:

ingredienti cestello

Avviate quindi la macchina nella modalità “Marmellate” (o “Jam”). Controllate che durante la cottura i pezzettini di pesca vengano mescolati correttamente e non rimangano attaccati al bordo. Verso la fine della cottura, controllate la consistenza della marmellata, con la famosa “prova del piattino”: depositate un cucchiaino di marmellata su un piattino e inclinatelo, se la marmellata scende molto lentamente vuol dire che è pronta. Fate attenzione, perché anche se non sembra densa, la consistenza sarà più compatta una volta che la confettura si sarà raffreddata! Se notate che dopo la prova del piattino la confettura non è ancora pronta, avviate ancora una volta il programma “Marmellate”.

Quando manca circa un’ora alla fine del programma, iniziate a sterilizzare i barattoli usando le nostre linee guida. Noi vi consigliamo di bollire i barattoli, tuttavia potete anche sterilizzarli nel forno, che richiede meno lavoro.

Una volta pronta la confettura, riempitene i barattoli fino a circa 1cm dal bordo e avvitate i coperchi senza stringerli troppo, quindi capovolgeteli in modo tale da creare il sottovuoto. I barattoli devono restare capovolti all’incirca 20′, dopodiché potete lasciarli raffreddare.confettura nel barattolo aperto

barattoli capovolti

Conservate i barattoli in un luogo fresco e asciutto e al riparo dalla luce. Una volta aperti, conservate la confettura nel frigorifero e consumatela in pochi giorni. Potete gustare la marmellata sulle ottime fette di pane fatto con la macchina del pane, oppure per realizzare dei dolci o torte come la crostata!

Ultima nota sulla pectina: il suo utilizzo consente di gelificare la confettura più facilmente e velocemente, riducendo i tempi di cottura. La pectina è del tutto naturale e si trova in frutta come le mele, perciò non abbiate paura di usarla pensando che sia un qualche composto chimico. Tuttavia, se preferite, potete anche farne a meno.

Se la ricetta vi è piaciuta, lasciate un commento qua sotto o condividetela sui social!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>